Iscrizione Newsletter!

LETTURA NEWS

POSIZIONE SIML SUL PROVVEDIMENTO DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SULLE VACCINAZIONI DEGLI OPERATORI SANITARI

27/03/2018

La SIML esprime un parere sul Provvedimento protocollo n. 351 del 12/03/2018

La SIML, presa visione del Provvedimento protocollo n. 351 del 12/03/2018, dal titolo “Rischio biologico in ambiente sanitario. Linee di indirizzo per la prevenzione delle principali patologie trasmesse per via ematica (HBV, HCV, HIV) e per via aerea (tubercolosi, morbillo, parotite, rosolia e varicella), indicazioni per l’idoneità dell’operatore sanitario”, a cura della Giunta della Regione Emilia Romagna, esprime un parere molto positivo circa questa iniziativa che scaturisce, come  si legge anche nel dispositivo del documento, dalla "Carta di Pisa" promossa e sottoscritta nel 2017 da molte Società scientifiche di rilievo nazionale, compresa la nostra.
Il Provvedimento, per la prima volta dall’entrata in vigore del PNPV 2017-2019 a cura del Ministero della Salute, lega il Giudizio d’Idoneità alla mansione specifica espresso dal Medico Competente allo stato di suscettibilità nei confronti di una serie d’importanti malattie trasmissibili prevenibili con vaccinazione in operatori sanitari impegnati in reparti a rischio, identificati sulla base della VdR aziendale.
La SIML, comunque, ritiene necessario un intervento del Ministero della Salute e del Parlamento al fine di permettere un equo e omogeneo accesso alle pratiche  preventive disponibili, quali le vaccinazioni, su base nazionale per tutti gli operatori sanitari e di ridefinire con chiarezza i confini e le prerogative del giudizio di idoneità espresso dal medico competente che deve, in casi come quelli prospettati, garantire, oltre alla salute del lavoratore a rischio per mansione, la tutela di terzi.